fiore di loto
- Apep o Apopis -

 

 

Apep era il drago malefico, simbolo delle tenebre e del male, che ogni mattina e ogni sera minacciava l'ordine cosmico, attaccando la barca solare. Egli soccombeva sempre, ma pur sempre risorse nuovamente, perché era immortale e perché costituiva parte essenziale dell'armonia universale. Rappresentò il potere nemico che costrinse le forze dell'equilibrio a riunirsi sempre, ogni giorno.

In quasi tutti i testi religiosi si trovano commenti riguardanti attacchi e sconfitte di Apep. Nel momento in cui il sole stava per sorgere all'orizzonte, i sacerdoti celebravano riti magici allo scopo di tener lontano il suo influsso nefasto. La cerimonia venne ripetuta a varie ore del giorno.

La progressiva fusione dei diversi sistemi teologici, portò infine ad equiparare Apep al dio Seth, un tempo il suo peggiore nemico, che come Apep era diventato simbolo delle forze nemiche e della ribellione contro gli dei. Apep veniva raffigurato come un grande serpente gibboso da cui, talvolta, sorgevano coltelli. Per odio contro gli Egiziani alcuni sovrani Hyksos che invasero l'Egitto, assunsero il nome di tale malvagia entità.

 


Torna a: Divinità



Valid HTML 4.01!