fiore di loto

Le barche funerarie

 

 

 

Le barche funerarie erano impiegate per il trasporto del catafalco contenente la mummia del defunto sino alla necropoli e furono di due tipi: fluviali e terrestri. Nel primo caso servivano semplicemente per attraversare il braccio di fiume che separava la città dei vivi dalla necropoli. Questo viaggio s'iniziava da un "bacino di purificazione" a forma di "T" ove erano compiuti particolari riti funerari sulla mummia.

In genere però il trasporto avveniva sulla sabbia ed in questo caso la barca era puramente simbolica e poggiata su un traino di buoi, oppure munita di ruote. Come nel caso delle barche processionali anche in questo un sacerdote provvedeva a purificare l'aria precedendo il veicolo, seguito dai familiari e dalle "lamentatrici".

Anche il dio dei morti, Osiride, aveva la sua imbarcazione, chiamata Neshemet, cui fanno riferimento i testi funerari.

 

 

 

logo

Copyright © 2004 Katharina von Dosky
Vietata la riproduzione di testo, fotografie ed immagini senza il mio consenso




Valid HTML 4.01 TransitionalCSS Valido!