fiore di loto

 

 

 

Sergej Aleksandrovič Esenin

(poeta russo, 1895-1925)

- Sei uscita per sempre -

Non vagherò più, non calpesterò fra i cespugli purpurei
le bietole, non cercherò le tracce.
Col fascio dei tuoi capelli d’avena
sei uscita per sempre dai miei sogni.

Con il succo vermiglio di una bacca
sulla pelle, tu delicata e bella,
a un roseo tramonto somigliavi,
e come neve eri lucente e chiara.

I chicchi dei tuoi occhi son sgranati, avvizziti,
il tuo nome tenue si è sciolto come un suono,
ma resta nelle pieghe dello scialle gualcito
il profumo di miele delle mani innocenti.

Nell'ora quieta, quando sul tetto l'alba
come un gattino si lava con la zampa,
sento parlare di te sommessamente
i favi acquatici che cantano col vento.

E se la sera blu talora mi sussurra
che tu non eri che una canzone e un sogno,
chi inventò la tua snella figura e le tue spalle
a un sublime mistero ha accostato le labbra.

Non vagherò più, non calpesterò fra i cespugli purpurei
le bietole, non cercherò le tracce.
Col fascio dei tuoi capelli d’avena
sei uscita per sempre dai miei sogni.

 

logo

Copyright © 2004 Katharina von Dosky
Vietata la riproduzione di testo, fotografie ed immagini senza il mio consenso




Valid HTML 4.01 TransitionalCSS Valido!