fiore di loto

Il faraone Merenptah o Meneptah

 

 

statua di Merenptah proveniente dal tempio di Luxor

Parte di una statua di Merenptah
Granito, XIX dinastia
Giardino del Museo di Luxor

Merenptah, figlio e successore di Ramses II, governò l'Egitto per quasi dieci anni tra la fine di luglio o inizio agosto 1213 e il 2 maggio 1203 a.C., come risulta da documenti storici contemporanei. Egli era il terzo figlio di Ramses II e della Grande Sposa Reale Isisnofret, nonché il tredicesimo figlio maschio del faraone. A causa del lunghissimo regno di suo padre, Merenptah salì al potere quando aveva quasi sessant'anni, ed era sopravvissuto a 12 fratelli maggiori, fra cui anche Khaemwaset, suo fratello carnale. Merenptah aveva sposato Isisnofret, omonima della madre, da cui ebbe Seti Merenptah, il futuro faraone Seti II.

Durante il suo regno Merenptah dovette combattere contro una coalizione di tribù libiche che minacciava l'Egitto e far fronte all'avanzata dei Popoli del Mare. Si è pensato per lungo tempo che egli fosse il faraone dell'Esodo, ma la scoperta di una stele del suo regno in cui è menzionato per la prima volta il nome di Israele, sembra dimostrare che gli israeliti fossero ormai stanziati in Palestina e che il re abbia avuto solo a domare una loro rivolta, come d'altronde è affermato in un testo.

 

logo

Copyright © 2004 Katharina von Dosky
Vietata la riproduzione di testo, fotografie ed immagini senza il mio consenso




Valid HTML 4.01 TransitionalCSS Valido!