fiore di loto

Le opere drammatiche

 

 

Si è molto discusso se gli antichi Egiziani abbiano o no conosciuto l'arte drammatica. Inizialmente gli egittologi erano di parere negativo, ma già nel 1900 Georges Benedite ammetteva la possibile esistenza di un teatro egiziano. Nel 1928 Kurt Sethe, nell'opera "Testi drammatici per rappresentazioni misteriche nell'antico Egitto" pubblicò e interpretò come drammatici due testi di origine antichissima (ne faceva persino risalire uno alla 1ª dinastia), nei quali identificava libretti di sacre rappresentazioni sulla fondazione di Menfi e sulla leggenda di Osiride. Secondo l'egittologo tedesco, i testi sarebbero stati recitativi declamati da un corista, interrotti volta a volta dagli “attori” che impersonavano le divinità. Il Sethe paragonava queste opere ai drammi liturgici che, nelle letterature occidentali, sono stati alla base dei misteri.

Nel 1929 Etienne Drioton suggerì, in un articolo della "Revue d'égyptologie", di identificare come drammatico un testo conservato in una raccolta magica incisa sulla base di una statua risalente alla 30ª dinastia. Il Drioton si fondava sullo stile, diverso da quello di semplice narrazione, con sequenze dialogate, ciascuna introdotta dal nome del personaggio e seguita da una breve didascalia scenica. Soggetto della rappresentazione erano le disavventure di Horus bambino, punto da uno scorpione nelle paludi di Khimmîn, dove la madre Iside l'aveva nascosto dopo che il padre Osiride era stato assassinato.

Applicando il medesimo criterio stilistico, l'egittologo francese ha identificato i frammenti più o meno importanti di undici altri drammi, di antichità variante dalla fine dell'Antico Regno all'età tolemaica. Da ultimo, nel 1942, gli egittologi inglesi Blackman e Fairman, nel "Journal of Egyptian Archaeology", hanno inteso come drammatico un testo mitologico relativo all'assassinio di Seth compiuto da Horus, inciso, con bassorilievi illustrativi, su un muro del tempio tolemaico di Edfu; esso sarebbe il libretto della grande rappresentazione data nel Tempio ogni anno, nell'anniversario della vittoria del dio.

 

logo

Copyright © 2004 Katharina von Dosky
Vietata la riproduzione di testo, fotografie ed immagini senza il mio consenso




Valid HTML 4.01 TransitionalCSS Valido!