fiore di loto

Il faraone Ramses III

 

 

Ramses III (1186-1154 a.C.), era figlio di Sethnakht, sovrano di ignota origine, fondatore della XX dinastia. Ultimo grande faraone della storia egizia, riuscì ad allontanare dal paese il pericolo mortale di un nuovo assalto dei Libici e dei Popoli del Mare che già sotto Merenptah si erano presentati, uniti, alla frontiera occidentale del Delta. Questa volta le direttrici di attacco furono tre: i Libici dall'ovest per via di terra, i Popoli del Mare (ingrossati da nuove popolazioni come i Filistei) dal Mediterraneo e dall'Asia. Gli invasori furono sbaragliati ovunque e gli innumerevoli prigionieri inquadrati nell'esercito egizio o concentrati in colonie militari di zone esposte (i Filistei attorno a Gaza e Ascalona) e del territorio metropolitano (i Libici).

il faraone Ramses III con la dea Iside

Il faraone Ramses III con la dea Iside
Bibân el-Harîm (Valle delle Regine, Tebe-ovest)
Tomba del principe Amonherkhepshef, XX dinastia

La notevole attività edilizia del sovrano, dal Delta alla nubiana Soleb, culminò nella costruzione del tempio funerario di Medinet-Habu. Durante il regno di Ramses III, tanto brillante militarmente, ebbe inizio un processo di dissoluzione interna, il cui risultato fu, alla fine della dinastia, la decadenza dell'Egitto dal ruolo di nazione-guida: corruzione, inefficienza, arbitri nell'amministrazione, crisi economica. I lavoratori di Deir el-Medineh scioperarono, per la prima volta nella storia, tre anni prima della morte del sovrano, forse assassinato da una congiura di palazzo.

 

logo

Copyright © 2004 Katharina von Dosky
Vietata la riproduzione di testo, fotografie ed immagini senza il mio consenso




Valid HTML 4.01 TransitionalCSS Valido!