fiore di loto

La tomba di Sennedjem

 

 

la tomba di Sennedjem

Deir el-Medîneh, Tebe-ovest
Tomba di Sennedjem, XIX dinastia

A Tebe-ovest, sull'altra sponda del Nilo, di fronte ai templi di Karnak e Luxor, si trova un'immenso deserto chiamato la "Città dei morti". Qui si portavano le mummie di ricchi e poveri per la sepoltura - come nell'Antico Regno vennero portate da Menfi nelle necropoli di Gizah, Abusir e Saqqara. Deir el-Medîneh era il villaggio degli artigiani nonché delle persone addette alle varie attività funerarie e che generalmente venivano seppellite nella vicina necropoli.

Osiride   Anubis
Osiride, il sovrano dell'aldilà
Anubis durante il rito funebre

Sennedjem, vissuto nel periodo della XIX dinastia, durante il regno di Ramses II, era un cosiddetto "Servitore nella Sede della Verità" e più precisamente un funzionario che sorvegliava gli artigiani della necropoli tebana che avevano il compito di decorare le tombe di re, regine, principi e notabili del Nuovo Regno. Senza dubbio egli poteva ricorrere al lavoro di alcuni fra di loro per la propria tomba, le cui pareti sono riccamente adornate con bellissime figure e scene mitologiche.

La tomba inviolata di Sennedjem e della sua famiglia fu scoperta nel 1886 durante gli scavi diretti da Gaston Maspero. Il suo ricco contenuto venne smistato fra i vari Musei del mondo.

 

logo

Copyright © 2004 Katharina von Dosky
Vietata la riproduzione di testo, fotografie ed immagini senza il mio consenso




Valid HTML 4.01 TransitionalCSS Valido!
/body>